Tutela e valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo e alimentare sono legge

Tutela e valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo e alimentare sono legge
22 Ott 2015

E’ finalmente stato approvato al Senato con il titolo “Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo e alimentare” il provvedimento sulla tutela della biodiversità, che ora torna alla Camera per l’approvazione definitiva. La legge introduce la Giornata nazionale della biodiversità agraria e alimentare che sarà il 22 maggio di ogni anno. Al fine di sensibilizzare i giovani sull’importanza della biodiversità agricola e sulle modalità di tutela e di conservazione del patrimonio esistente, le Regioni, nella predisposizione delle misure attuative dei programmi di sviluppo rurale (PSR), possono promuovere progetti volti a realizzare, presso le scuole di ogni ordine e grado, azioni e iniziative volte alla conoscenza dei prodotti agroalimentari e delle risorse locali. Verrà istituito un Sistema nazionale della biodiversità agraria e alimentare, con 4 strumenti operativi:

  • l’Anagrafe della biodiversità, dove saranno indicate le risorse genetiche a rischio di estinzione;
  • il Comitato permanente, che garantisce il coordinamento delle azioni tra i diversi livelli di governo;
  • la Rete nazionale, che si occuperà di preservare le risorse genetiche locali;
  • il Portale nazionale, composto da un sistema di banche dati contenenti le risorse genetiche presenti su tutto il territorio italiano.

La legge prevede l’avvio di un Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agricolo e istituisce un Fondo di tutela per sostenere le azioni degli agricoltori e degli allevatori. Altra novità relativa al piano triennale di attività del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria che dovrà prevedere interventi per la ricerca sulla biodiversità agraria e alimentare e sulle tecniche necessarie per favorirla, tutelarla e svilupparla nonché interventi finalizzati al recupero di pratiche corrette in riferimento all’alimentazione umana, all’alimentazione animale con prodotti non geneticamente modificati e al risparmio idrico.

Share

admin
admin