Parco naturale Il-Majjistral: uno degli angoli verdi di Malta

Parco naturale Il-Majjistral: uno degli angoli verdi di Malta
16 Giu 2016

A cura di Maria Ida Turello.

Nel 2014 ho avuto l’opportunità di vivere per un periodo a Malta grazie ad una borsa di studio sullo sviluppo sostenibile. Dopo un primo approccio (piuttosto traumatico…) fatto di città, locali alla moda, cemento, edilizia non sostenibile dilagante e confusione da eccesso di turisti, ho scoperto che, se si è disposti ad uscire dai soliti percorsi, le opportunità di ecoturismo e turismo rurale non mancano. Questa affascinante isola offre infatti sorprendenti angoli di natura dove poter contemplare il mare immersi nel silenzio, perdersi nelle campagne, ammirare piccole insenature incontaminate e scogliere selvagge battute dal vento, dimenticando per qualche ora il caos cittadino.

Uno di questi luoghi è il parco Il-Majjistral, che rappresenta un must per gli amanti della natura, del trekking e dello snorkeling, ma anche per gli appassionati di storia. Si tratta di un’area protetta situata nella zona nord-occidentale dell’isola, nell’area compresa tra Golden Bay e Anchor Bay (dove ha sede il famoso Popeye village) ed è stata dichiarata parco naturale nel 2007. Facendo una passeggiata nella zona, vi renderete facilmente conto del perché si chiami così: il vento maestrale soffia costantemente nella zona, con raffiche anche molto forti, quindi… fate attenzione quando camminate sulle scogliere.

orchidea piramidaleLa zona è caratterizzata da una ricca serie di habitat naturali, che vanno dalle spiagge sabbiose alle scogliere più impervie, dai pendii argillosi alla macchia. Essi rappresentano un’oasi di biodiversità, in quanto ospitano numerose specie animali e vegetali, molte delle quali sono rare o endemiche, cioè vivono esclusivamente a Malta.

La primavera è senz’altro la stagione migliore per apprezzare le numerose fioriture della zona, che rendono il paesaggio variopinto e l’aria piacevolmente profumata. Numerose sono le specie vegetali d’interesse, tra cui l’orchidea piramidale maltese (che spicca anche nel logo del parco), la camomilla di mare, il timo selvatico, il finocchio gigante e l’euforbia maltese.

Anche la fauna è ricca e variegata e comprende diverse specie di mammiferi, uccelli, rettili ed insetti. Il coniglio selvatico, il geco, il camaleonte e numerose farfalle sono alcuni degli animali che potrete, con un po’ di fortuna, incontrare sul vostro cammino.

Accanto al patrimonio naturale, nell’area non mancano le testimonianze umane, come i campi coltivati, le costruzioni rurali tradizionali, le scale in pietra che portano fino al mare ed i resti delle attività militari che si sono susseguite nei secoli, vista la posizione strategica di Malta nel Mediterraneo.

torri tà CiantarParticolare menzione meritano i muretti a secco, che circondano i campi coltivati formando veri e propri labirinti, e la girna, tipica costruzione maltese di forma circolare, ellittica o rettangolare, usata come deposito per gli attrezzi agricoli o come riparo per gli animali. Il simbolo del parco, presente anche nel logo, è la It-Torri ta’ Ciantar, una torre di vedetta costruita nel XIX secolo, che domina il territorio. Dopo decenni di abbandono, è stata recentemente ristrutturata con l’obiettivo di renderla un centro per l’accoglienza dei visitatori.

Attualmente l’attività agricola dell’area è concentrata intorno a Manikata, un piccolo paese nella zona sud-est del parco. Qui nel 2007 è nata una cooperativa rurale con l’obiettivo di far conoscere ai visitatori il patrimonio rurale della zona e le tradizioni legate alla vita contadina, nonché di promuovere la vendita diretta dei prodotti delle aziende agricole locali.

Nel mese di aprile 2014 sono stati inaugurati gli uffici ed il centro visitatori del parco, situati a poche centinaia di metri da Golden Bay, dove si possono trovare tutte le informazioni sul territorio e le indicazioni sui vari percorsi all’interno dell’area. Per chi fosse interessato, il parco organizza tutto l’anno numerose attività per adulti e bambini: visite guidate, snorkeling, conferenze, oltre a diversi eventi sui temi dell’educazione ambientale e dell’ecologia.

Per informazioni:

www.majjistral.org

www.manikatafarmers.com

www.visitmalta.com

e buona eco-vacanza a Malta!

Maria Ida

Share

admin
admin